La Germania prima destinazione europea di congressi associativi secondo ICCA
A
La Germania si riconferma ai vertici della meeting industry europea. Secondo a livello mondiale dopo gli Stati Uniti nelle statistiche 2010 di ICCA (che saranno pubblivate ufficialmente a fine giugno), il Paese ha ospitato 542 congressi internazionali distaccando nettamente la Spagna, che occupa il secondo posto in Europa con 451 congressi associativi; terza la Gran Bretagna con 399.

"La Germania mantiene la sua posizione di mercato grazie all'ottimo rapporto qualità/prezzo e a una vasta gamma di sedi per eventi, centri congressi e conference hotel di alto livello qualitativo" osserva Matthias Schultze, managing director del German Convention Bureau.

"I fornitori tedeschi sono molto innovativi in tema di green meeting e di sostenibilità, e ciò costituirà sempre più, in futuro, un valore aggiunto. Inoltre, i congressi sono piattaforme per promuovere l'innovazione e la condivisione del sapere, e la Germania si sta imponendo come destinazione scientifica e tecnologica a livello mondiale" continua Schultze.

Anche il ranking ICCA per città indica una forte presenza tedesca. Berlino è quarta nel mondo per numero di incontri ospitati: con 138 meeting ha battuto Singapore e Madrid. La capitale tedesca si è piazzata alle spalle di Vienna, prima con 154 congressi, Barcellona (148) e Parigi (147).

Commenta su Facebook