Isola di San Servolo, Venezia
L’isola digitale che comunica ad alta velocità
Il centro congressi di San Servolo è adesso connesso con tutto il mondo dalla fibra ottica. Un servizio tecnologico in più per l’isola dove organizzare meeting, eventi e corsi di formazione sino a 300 partecipanti con la vista sulla laguna di Venezia.
A
L’isola di San Servolo, sede dell’omonimo Centro Congressi ed Eventi e del Centro Soggiorni e Studi, da oggi è collegata al mondo con internet ad alta velocità. San Servolo è infatti la prima isola della laguna di Venezia a essere raggiunta dalla fibra ottica della rete Garr, l’infrastruttura a banda ultralarga che connette il mondo dell’istruzione e della ricerca. La collaborazione tra Venice International University, Università Ca’ Foscari, Accademia delle Belle Arti di Venezia e San Servolo – la società della Città Metropolitana di Venezia che gestisce l’isola – ha permesso la creazione di un vero e proprio ponte digitale con il quale comunicare sino alla velocità di 1 giga per secondo.

Quattro chilometri per gli eventi
La nuova dotazione tecnologica è stata voluta per agevolare i lavori degli eventi che si svolgono a San Servolo. Schüco Italia, Comet e Zucchetti Software sono alcune delle oltre 100 aziende che lo scorso anno per i propri meeting, congressi e corsi di formazione hanno scelto l’isola sia per l’indubbia peculiarità della location sia per il richiamo esercitato da Venezia. Distante solo 10 minuti di vaporetto da piazza San Marco ed estesa su poco più di 4 chilometri quadrati, San Servolo è una destinazione dove si trovano strutture sia congressuali sia ricettive oltre al singolare Museo del Manicomio che espone i reperti dell’ospedale psichiatrico settecentesco.

Per quanto riguarda gli spazi per eventi, il Centro Congressi ed Eventi ha una capacità complessiva di 300 posti (la plenaria ha 240 posti) e PCO, agenzie e aziende possono contare sullo staff interno per la promozione, l’organizzazione e la gestione dell'evento. Sul fronte della ricettività, 173 sono le camere dislocate nelle 5 palazzine immerse nel verde del Centro Soggiorno e Studi, servizio ricettivo che applica tariffe promozionali ai congressisti.

La villa sul Brenta
Tecnologia up to date, grazie al recente restauro di cui è stata oggetto, anche per Villa Widmann Rezzonico Foscari, dimora settecentesca di Mira gestita anch'essa dalla società San Servolo. Situata lungo la Riviera del Brenta, a metà strada tra Padova e Venezia, la dimora di proprietà della Città Metropolitana di Venezia dispone di 6 sale meeting con copertura wi-fi e collegamento in videoconferenza per incontri sino a 100 persone. Agli eventi è possibile abbinare il percorso di visita dedicato alla vita dei nobili veneziani all’epoca del drammaturgo Carlo Goldoni.

Isola di San Servolo
Isola di San Servolo, 1
30124 Venezia
Tel: 041 2765001
Fax 041 2765402
congressi@servizimetropolitani.ve.it
www.servizimetropolitani.ve.it

Pubblicato l'8 marzo 2017

San Servolo