Concorsi a premio sui social network: a BTC come orientarsi fra nuove normative e nuove tecnologie
A
Sono uno dei più diffusi strumenti di marketing e consumer promotion, spesso abbinati a eventi ma indetti anche come iniziative a sé stanti: i concorsi sui social network, Facebook soprattutto, si stanno rivelando per le aziende una strategia vincente: la versatilità delle piattaforme, così come la loro ampia penetrazione di pubblico, consentono ai brand di ideare e realizzare contest originali, stimolanti e capaci di coinvolgere efficacemente il proprio target.

Così come i concorsi tradizionali, anche quelli sui social media sono però soggetti a inquadramenti e normative ben definite, che è bene conoscere nel dettaglio e su cui occorre periodicamente aggiornarsi. L'argomento sarà trattato nel corso del BTC Corporate Programme, la sessione speciale che BTC, la fiera degli eventi, organizza quest’anno nell’ambito del programma di fiera, con l'obiettivo di fornire una accurata analisi dello scenario che caratterizza il panorama dei concorsi sui social network.

Il programma, dal titolo Nuove tecnologie e nuove normative: i concorsi a premi sui social network è riservato a un pubblico selezionato di professionisti del marketing e della comunicazione che operano all’interno di aziende committenti di eventi: i contenuti sono interamente gestiti da Alessandro Rosso Group, parter di BTC in questa iniziativa attraverso il programma di formazione e fidelizzazione PartneRed che dedica ai propri clienti.

Condurrà il seminario Guido Re, consulente ed esperto di manifestazioni a premio, che approfondirà le tematiche di internet e social network applicati alle trade e consumer promotion, con particolare riferimento agli aspetti normativi e di territorialità dei concorsi condotti sui social, utilizzando case history esemplificative di contest già realizzati da diversi brand.

Le iscrizioni al programma sono aperte sul sito di BTC.

Commenta su Facebook