Expo 2015, ecco come sarà il Padiglione Italia: annunciato il progetto vincitore del concorso basato sul concept di Marco Balich
A
Sarà uno spazio dove il visitatore potrà rivivere l’emozione di un viaggio dentro il Belpaese, con il suo stile di vita riconoscibile in tutto il mondo: il progetto che ha vinto il concorso internazionale indetto da Expo 2015 per il Padiglione Italia, scelto fra il 68 pervenuti da tutto il mondo, interpreta il concept ideato dal regista specialista nelle cerimonie dei grandi eventi Marco Balich, che verte sui temi del vivaio e dell’albero della vita, coniugandolo alla rappresentazione del meglio della cultura italiana contemporanea.

Lo ha disegnato una cordata di tre società: Nemesi&Partners di Roma, Proger di Pescara e BMS Progetti di Milano; il progetto, che è stato svelato venerdì scorso nel corso di una cerimonia alla Triennale, comprende sia il Palazzo Italia (circa 12mila mq calpestabili) sia gli altri padiglioni posti lungo il Cardo, un viale che si estende per 325 metri, che ospiteranno una molteplicità di attività espositive e istituzionali.

I progettisti hanno concepito l’architettura del Padiglione Italia come una comunità riunita attorno alla sua piazza: dall’esterno l’edificio appare come un parallelepipedo ricoperto da una trama che ricorda quella dei rami di una foresta, e all’interno rivela una piazza coperta di 2.500 metri quadrati attorno alla quale si sviluppano quattro edifici, collegati da passerelle, che poggiano a terra attraverso elementi architettonici simili alle radici e ai fusti degli alberi e che si aprono verso l’alto con strutture più leggere e superfici di vetro a ricordare la leggerezza delle chiome. Complessivamente, i quattro edifici ospiteranno 2.550 metri quadrati di spazi espositivi, un auditorium, sale convegni e uffici, bar, un ristorante e, a 25 metri d’altezza, una terrazza panoramica con vista sull’intero sito espositivo.

Il Palazzo Italia è una delle strutture che rimarrà alla città dopo la chiusura dell’Expo, come lascito permanente della manifestazione, con destinazione d’uso ancora da stabilire. Ora, la cordata di imprese vincitrice ha 90 giorni di tempo per presentare il progetto esecutivo, e la previsione è di aprire il cantiere il prossimo novembre.

Commenta su Facebook

Altro su...

Expo 2015