Gare per eventi: salgono a 61 le agenzie che chiedono il rimborso, ampio consenso per il manifesto Gare Chiare
A

Giacomo Carissimi e Mario Viscardi

A sole 3 settimane dalla presentazione, il manifesto Gare Chiare fa il pieno di consensi e le agenzie di eventi che vi aderiscono passano dalle 23 che lo hanno lanciato alle attuali 61. L’iniziativa riguarda il tema delle gare private nel mercato degli eventi di comunicazione e nello specifico la questione del rimborso alle agenzie delle spese sostenute per partecipare ai bandi e presentare i propri progetti.

Articolato in 5 punti (consultabili a questo link), il manifesto Gare Chiare disciplina la partecipazione ai bandi a fronte di un rimborso pari all’1% del budget del progetto, che le agenzie aderenti si impegnano a richiedere alle aziende committenti ogni qualvolta coinvolte in una gara.

“Il sorprendente successo dell'iniziativa e l'adesione spontanea delle agenzie testimoniano la situazione di difficoltà che le agenzie vivono quotidianamente in ambito gare” spiega Mario Viscardi di Piano B, uno dei promotori dell’iniziativa. “Primo obiettivo di Gare Chiare è quello di far comprendere alle aziende questo disagio, che inevitabilmente porta a un abbassamento di qualità sia dei progetti proposti sia del rapporto che si instaura. Invito tutte le agenzie di comunicazione e produzione eventi ad aderire a Gare Chiare e a comunicare alle aziende le loro considerazioni”.

La richiesta del rimborso parte considerazione che oggi i bandi di gara per gli eventi di comunicazione sono molto complessi e si configurano, per impegno e costi, come una vera e propria attività di pre-produzione che le agenzie non possono sostenere totalmente in proprio: “L'aspetto centrale dell’iniziativa”, dice Giacomo Carissimi di Ground Control, l’altro promotore del manifesto, “è quello di creare un cambio culturale e di approccio professionale al mondo delle gare; occorre andare verso il riconoscimento di una categoria professionale che sviluppa progetti e studi di feasibility grazie all'esperienza e alla conoscenza del mercato del lavoro di riferimento”. E che per questa attività va, se non altro, rimborsata delle spese sostenute.

La lista delle agenzie che aderiscono al manifesto Gare Chiare e che quindi, quando coinvolte in gare, chiederanno alle aziende il rimborso è in continuo aggiornamento sul sito www.garechiare.it. È stato aperto anche un gruppo Facebook dedicato all'iniziativa, accessibile a questo link. Sotto, l’elenco aggiornato dei firmatari.

Access Live Communication, All Communication, Alphaomega, Amarena Company, Anomalia Studio, Arnaldi & Partners, Attila & Co, Bonsaininja studio, Chrysalis Events, Csportmarketing, Connexia, Delphi International, Digital Events, DLite, Egg Events, Elita, Eventually, Green Europea Net, Extra Smart Business Ideas, FairPlay, 2 Fstudio, Feelrouge WS, Filmmaster Events, Full Service Europe, Ground Control, Gruppo Peroni Eventi, Happy System, IBUZgroup, Indeed, Inrete, JDMGroup, Lobo Productions, Louder Italy, Mad House Group, Mai-Tai, Mailander, Make it Perfect, Masters of Magic, Mediagroup 98, Media Beat, Meeting & Meet Planner, MilleunoEventi, Mizar, NOku, Novèa Architetture, Olimpia Ponno, Opinion Leader, PalazziGas, Pandora, Physical Poetry, Piano B, PR & Go Up, Punk for Business, SDC Service, Simmetrico, Social Factor, Star Sports & Advisor, Synapsy, The Best Organization-Management, Theoria.

Commenta su Facebook