A Firenze 100 esperti e 15 tavoli di lavoro per progettare la nuova promozione digitale del turismo italiano
A
Definire il piano per digitalizzare la promozione turistica dell’Italia ed elaborare le azioni per realizzare gli aspetti digitali del Piano Strategico di Sviluppo del Turismo 2017-2022 sono gli obiettivi con i quali 100 esperti italiani di turismo, comunicazione e marketing online si riuniranno il 2 dicembre alla Fortezza da Basso di Firenze per partecipare a Ecosistemi Digitali.

La data dell'evento, che è promosso dal Mibact, dal Ministero dello sviluppo economico, dalle Regioni italiane ed è sviluppato con Regione Toscana e Toscana Promozione Turistica non è casuale: la giornata è stata infatti scelta per creare un rapporto di continuità con la BTO (Buy Tourism Online), l’evento dedicato al digitale per il travel che si terrà alla Fortezza dal 30 novembre al 1° dicembre.

Il programma si articolerà in due sessioni: quella mattutina, a invito, vedrà gli interventi di vari esperti e 15 tavoli di lavoro; mentre quella pomeridiana, aperta al pubblico, sarà l’occasione per presentare i risultati dei tavoli.

Nei tavoli di lavoro si elaboreranno le priorità per lo sviluppo del turismo digitale attraverso 3 temi che saranno introdotti da altrettanti docenti universitari. Rodolfo Baggio, coordinatore dell’area di Sistemi Informativi e Tecnologie di Comunicazione Università Bocconi, parlerà di come mettere a sistema l’offerta di una destinazione turistica in un ecosistema digitale; Euro Beinat, professore di Geoinformatica Università di Salisburgo, porrà l’attenzione su come analizzare e utilizzare i Big Data sia fondamentale per elaborare strategie digitali di promozione turistica. L’intervento di Pierluigi Sacco, professore di Economia della Cultura IULM, sarà infine dedicato a come fare sistema tra le destinazioni per creare un piano comune di promozione.

A lavori conclusi, i piani di intervento individuati dagli esperti saranno presentati al pubblico da Baggio, Beinat e Sacco. Sono previsti anche keynote speech di rappresentanti di Enit, Agid (Agenzia per l’Italia Digitale), Regioni e del Ministero dello sviluppo economico.

Commenta su Facebook

Altro su...

Turismo

Web e digital