BTO annuncia i temi dell’edizione 2016: focus sui “perché” del travel e sulle risposte dei grandi player, digitali ma non solo
A
Sarà una BTO tutta incentrata sui più attuali “perché” quella in programma il 30 novembre e 1° dicembre alla Fortezza da Basso di Firenze, e a darvi risposta saranno chiamati i grandi protagonisti del travel, online ma non solo. La manifestazione dedicata all’innovazione digitale per il turismo torna in scena quest’anno con il tema “Why!” e l’obiettivo di indagare le motivazioni che spingono i consumatori ad acquistare viaggi e le risposte – in termini di qualità, scelta, relazione e strategie – che dà loro un settore in piena trasformazione.

I due giorni di lavori cominceranno con la novità di un’intero palinsesto di eventi – proprio quello dedicato ai perché – condotto interamente in inglese, con protagonisti del calibro di TripAdvisor, Expedia, Ryanair, Airbnb, Amadeus, Sabre, Best Western e Booking.com. Fra i numerosi interventi quello di Adrian Hands di TripAdvisor che spiegherà “WHY we became the world’s biggest travel site”, di Mark Levy di Airbnb che illustrerà “WHY we think we changed the world of hospitality, di Fernando Ramiro di Amadeus che dimostrerà “WHY business travel is still alive” e di Peter Verhoeven di Booking.com che racconterà “WHY we plan to be the most advanced travel company”, per arrivare alla riflessione sul brand Italia di Christopher Nurko di Futurebrand con l’intervento “WHY Italy digital brand is there to stay”.

Altrettanto articolato il programma degli eventi in italiano, declinato sulle tante tematiche di attualità del binomio travel/turismo: si va dall’industria video-ludica analizzata come nuova leva del marketing territoriale alla rigenerazione urbana affrontata in chiave di attrattività turistica, dall'etica come fattore reputazionale per chi fa impresa turistica ai modelli di business della sharing economy nel settore dell’ospitalità, senza dimenticare il tradizionale spazio riservato all’Enit con Roberta Milano e Gianni Bastianelli che ne racconteranno le strategie di rilancio.

In programma anche un panel dedicato alla digitalizzazione delle PMI e al progetto Eccellenze in digitale intrapreso dalla Camera di Commercio di Firenze in collaborazione con Google Italia e l’annuncio della startup vincitrice del contest Startup Italian Open, primo torneo dedicato esclusivamente alle startup del settore travel promosso da Fondazione Sistema Toscana e PromoFirenze con l’obiettivo di contribuire a far emergere le eccellenze tecnologiche, di innovazione dei servizi e dei prodotti in ambito turismo e viaggi.

Il programma di BTO è consultabile sul sito della manifestazione, dove si acquistano anche i biglietti di ingresso.

Commenta su Facebook