Apre a Milano il Salone della CSR: in 60 eventi il punto sulla responsabilità sociale di impresa quale motore di innovazione
A
Quello della responsabilità sociale d’impresa è un fenomeno in ascesa anche in Italia: secondo un recente rapporto del Ministero dello sviluppo economico l’80% delle aziende italiane con più di 80 dipendenti dichiara di impegnarsi in attività di CSR e l’investimento complessivamente sostenuto ha superato nel 2015 il miliardo e 120 milioni di euro. Che si tratti di grandi progetti o di iniziative una tantum, i segnali di cambiamento sono percettibili: indagini condotte a livello internazionale indicano inoltre che un consumatore su due è disposto a pagare un prezzo più alto per prodotti e servizi di aziende che contribuiscono al benessere della società e al rispetto dell’ambiente e che il 40% dei dipendenti ritiene importante che la propria azienda sia impegnata in attività di reponsabilità sociale.

Come le imprese possono coniugare performance economiche con impegno sociale e ambientale  – divenendo quindi più sostenibili, inclusive e innovative – è il tema al centro del Salone della CSR e dell’innovazione sociale, la manifestazione che apre oggi a Milano nella tradizionale sede dell’Università Bocconi. I due giorni di lavori (4 e 5 ottobre) coinvolgono, in un confronto declinato su oltre 60 eventi con 300 relatori, 140 fra brand e organizzazioni (per il settore travel ci sono Accor e Costa Crociere) che hanno capito l’importanza di innovare e innovarsi per rispondere alle richieste di una società in rapida trasformazione.

Il Salone, che è promosso fra gli altri da Unioncamere, Università Bocconi, Fondazione Sodalitas e dall’agenzia di comunicazione Koinètica, si pone l’obiettivo di monitorare l’evoluzione della responsabilità d’impresa e di guidare le aziende verso politiche di sostenibilità dando spazio a esperienze positive, creando occasioni per fare rete, facendo incontrare imprese, associazioni non profit ed esperti attraverso workshop, seminari di approfondimento e appuntamenti di matching.

Fra gli eventi in programma, la tavola rotonda sul welfare aziendale quale strategia per migliorare il benessere organizzativo a beneficio di produttività e contenimento dei costi, con la presentazione della ricerca Welfare Index PMI realizzata da Generali Italia; il convegno sul “social business”, cioè le imprese che uniscono obiettivi socio-ambientali tipici del non profit con la sostenibilità economica dell’impresa tradizionale; il confronto sullo smart working, modalità che aumenta motivazione e produttività ma che implica sfide tecnologiche e organizzative; la presentazione della ricerca Etica e management realizzata da ASFOR sul come la ricchezza generata dalle imprese è distribuita fra i diversi soggetti che contribuiscono alla sua produzione; l’incontro sul volontariato d’impresa quale strumento di engagement per i dipendenti; la tavola rotonda Imprese e territorio: prendersi cura della comunità, dove si parla dell’impegno delle imprese verso il territorio nel quale operano per sottolineare il proprio radicamento al contesto socio-economico locale ma anche per valorizzare le relazioni con la società civile.

Il programma del Salone della CSR e dell’innovazione sociale è consultabile sul sito della manifestazione.

Commenta su Facebook