Social video: chi sono i 100 brand che producono i contenuti video migliori e più virali
A
È Red Bull il brand internazionale che ha la migliore strategia di social video, tanto da battere i big della tecnologia Google e Samsung e a superare di molto Apple e Microsoft, che non entrano nemmeno nella top ten.

Se il video è la nuova frontiera della comunicazione digitale, e in assoluto la tipologia di contenuto più visualizzata sui social media, non poteva mancare la classifica del brand che meglio sanno utilizzare lo strumento per comunicare con il proprio pubblico e fare engagement, awareness e viralità. Ecco così che Goviral, rete che distribuisce online contenuti video brandizzati, ha appena presentato l’Equity Report 2012, un nuovo studio che esamina come i brand internazionali utilizzano i contenuti video come parte della propria strategia di marketing.

I brand valutati sono i 100 che figurano nel ranking Best Global Brands 2012 di Interbrand, e Goviral ne ha analizzato l’attività video in base a quattro diversi parametri: il volume dei contenuti prodotti (numero di video e lunghezza totale in minuti) in tutti i principali canali globali e ufficiali su YouTube, Vimeo, Dailymotion e Facebook; il totale delle visualizzazioni per tutti i video in ognuno dei principali canali internazionali e ufficiali sulle quattro piattaforme social; il coinvolgimento degli utenti, valutato in base al numero di "mi piace" e di commenti per tutti i video compresi nella valutazione; il numero di abbonati ai principali canali internazionali e ufficiali del brand su YouTube. Goviral ha infine effettuato sui video un’analisi qualitativa, per valutarne il livello, gli obiettivi, il grado di innovazione e l’interesse dell'audience. Il punteggio finale, cioè l’equity score, ha prodotto la classifica.

Eccone la top 10:

1. Red Bull
2. Google
3. Disney
4. Nike
5. Samsung
6. Old Spice
7. Prada
8. Coca Cola
9. Nintendo
10. Adidas

L’Equity Report ha rilevato che soltanto il 15% dei brand ha aperto propri canali ufficiali su Vimeo: la restante parte utilizza solo YouTube per diffondere i propri contenuti. Analizzando la classifica completa in termini di settori merceologici, Goviral sottolinea alcuni dati interessanti: per esempio, che tra i brand automobilistici è BMW a distinguersi nelle strategie video, con il 12° posto in classifica, seguita da Volkswagen (13°), Mercedes Benz (15°), Toyota (20°) e Porsche (22°). Buona performance dei brand del lusso, con tre colossi entro le prime 20 posizioni – Prada (7°), Burberry (16°) e Louis Vuitton (18°). Nel settore finanziario, l’unica a distinguersi è Visa, con un 24° posto guadagnato in virtù di una forte campagna video per la sponsorizzazione delle Olimpiadi. Ultimi nel ranking sono i prodotti alcolici: le campagne di Smirnoff (90°), Corona (93°) e Jack Daniel's (99°) non hanno avuto grandi riscontri di pubblico.

Il ranking completo è allegato sotto.

Commenta su Facebook