Web marketing: quanto costa non apparire nella prima pagina dei risultati di ricerca su Google
A
Calcolare il mancato guadagno (cioè, in qualche modo, il costo) che deriva dal solo fatto di non comparire nella prima pagina dei risultati della ricerca organica su Google è un esercizio interessante, che prende le mosse da alcuni dati consolidati. Ogni giorno si effettuano su Google 3 miliardi di ricerche: il 91% degli utenti non va oltre la prima pagina dei risultati, e il 50%, di quella prima pagina, guarda solo i primi tre risultati. Se la ricerca su internet di informazioni su prodotti e servizi sta diventando determinante nell’influenzare le decisioni d’acquisto (anche in ambito B2B) è lecito chiedersi quante opportunità di business si perdono a causa di un basso ranking sul motore di ricerca.

A sviluppare il metodo per quantificare “esattamente” il fatturato mancato è stata l’agenzia di marketing digitale Webmarketing123: ognuno può poi utilizzare questo metodo per la propria realtà aziendale, applicandovi le proprie metriche e i propri valori di vendita.

Il primo passo è stabilire quali sono le parole chiave (o frasi chiave) con cui gli utenti cercano su Google il nostro prodotto o servizio: potrebbero essere cinque o sei così come diverse migliaia. Una volta identificate, occorre utilizzare AdWords (strumento gratuito di Google) per sapere quante volte ogni mese ognuna di quelle singole frasi o parole chiave viene ricercata.

Per esempio, nel caso di ricerca di un corriere per le spedizioni, l’agenzia propone i seguenti esempi di parole chiave che ne identificano il servizio, con a fianco il numero di volte che sono ricercate ogni mese dagli utenti.

mail delivery 135.000
shipping services 49.500
mail services 49.500
international mail 33.100
postal news 22.200
mailing services 18.100
global shipping 12.100
freight logistics 9.900
shipping logistics 4.400
parcel shipping 4,400
international mailing 3.600
international parcel delivery 1.900
expedited mail 1.300
bound printed matter 590
mail logistics 480
international parcel shipping 480
lightweight mail 390
catalog fulfillment 390
international mail services 320
Totale ricerche mensili: 347.650

Applicando a questi dati metriche di conversione della ricerca in visite al sito e di conversione delle visite al sito in acquisto, e moltiplicandole per il costo medio del servizio offerto, si avrà il valore del fatturato che potenzialmente si perde se non si è posizionati fra i primi risultati della ricerca organica su Google.

Ecco un esempio di calcolo:

Ricerche mensili: 347.650
Ricerche che si convertono in visite al sito (7%) = 24.335,5
Visitatori che si registrano (5%) = 243
Visitatori registrati in target (20%) = 48,6%
Visitatori in target che acquistano (15%) = 36,5
Valore del prodotto o servizio = 5.000 dollari
Fatturato = 182.500 dollari

Naturalmente, ognuno deve applicare le proprie metriche di conversione, che possono differire anche significativamente da quanto proposto. Inoltre, occorre tenere presente che fra il non apparire nei primi risultati di ricerca e il non essere indicizzati tout court ci sono molte situazioni intermedie, che comunque portano all’acquisto da parte degli utenti.

Commenta su Facebook