Lavoro, nel 2017 le assunzioni cresceranno dell’8%: le figure digital ed ecommerce fra le più richieste dalle aziende
A
“In Italia la situazione del mercato del lavoro è caratterizzata da un certo ottimismo, nonostante l’insorgere di numerose incognite, prima fra tutte l’instabilità politica. L’economia continua a essere frammentata e cambia in maniera significativa tra Nord, Centro e Sud: è difficile definire quali settori saranno vincenti e dove. Ma le aziende italiane stanno alzando la testa, e per il prossimo anno stimiamo un incremento delle assunzioni dell’8% circa”.

Così Alessandro Bossi, direttore della società di recruitment specializzato Hays, introduce le previsioni sullo scenario occupazionale italiano dei prossimi mesi, sottolineando fra l’altro come la rivoluzione digitale abbia dato nuovo slancio a molti settori fra cui quello della comunicazione, che sta attraversando un periodo di ripresa dopo la pesante crisi che lo ha colpito negli ultimi 5 anni.

In generale, prevede Hays, nel 2017 le figure del digital saranno fra le più richieste dalle aziende italiane, con ottime possibilità di impiego per digital media manager, social media specialist e per i professionisti che hanno familiarità con l’ecommerce, strumento fondamentale per le imprese che vogliono raggiungere nuovi mercati e incrementare il proprio giro d’affari. Positive le previsioni occupazionali anche per le figure commerciali (dai responsabili di canale a figure più legate al territorio) e per i “reengineering manager”, i professionisti specializzati nella riprogettazione dei processi aziendali.

Il mondo del food invece, che con Expo ha attraversato un periodo particolarmente favorevole, è in lieve flessione, ma Hays prevede comunque una crescita nel settore dei beni di largo consumo durante i prossimi mesi. Anche le risorse umane riprenderanno gradualmente quota, mentre sono penalizzate le figure di staff che, a causa di una continua centralizzazione negli headquarter aziendali, sono tra le risorse che le imprese ricercano meno.

E le retribuzioni migliori andranno ai professionisti del digital e ai commerciali: per reclutare le migliori risorse sul mercato le aziende italiane sono disposte a offrire pacchetti retributivi anche molto attrattivi. Con una parte variabile però: in questo modo le aziende motivano le persone a conseguire risultati e mantengono sotto controllo i costi.

Commenta su Facebook

Altro su...

Lavoro e carriera