A Firenze il congresso Soroptimist, 1.000 donne si riuniscono per dare nuove opportunità ad altre donne
A
Si svolge in Italia per la prima volta, il congresso dell’associazione Soroptimist International of Europe che apre oggi alla Fortezza da Basso di Firenze e che fino al 16 luglio vedrà oltre 1.000 donne provenienti da tutto il mondo confrontarsi sul tema del miglioramento delle condizioni di vita femminile, specie nei paesi poveri e più disagiati, e sulle forze da mettere in campo per offrire a donne e ragazze opportunità per una vita migliore.

L’evento, la cui scorsa edizione si è svolta a Berlino, si svolge tradizionalmente nel paese d'origine della presidente europea dell’associazione (l'italiana Elisabetta de Francis) ed è arrivato a Firenze per volere di Flavia Pozzolini che lo presiede. A organizzarlo nella struttura di Firenze Fiera è l’agenzia fiorentina OIC.

“È la prima volta che un congresso Soroptimist International of Europe si tiene in Italia”, dice Flavia Pozzolini, “ed è la prima volta che giovani donne sono invitate a partecipare con il totale supporto dell’associazione. Il nostro intento è quello di dare a ragazze promettenti, anche di paesi lontani come il Madagascar e il Mali, un’opportunità concreta per cambiare la loro vita.  Offriamo loro la possibilità di incontrare scienziate eminenti provenienti da diversi campi scientifici e diversi paesi europei. Donne ispiratrici con le quali queste giovani donne potranno interagire direttamente”.

Commenta su Facebook