FullEvent lancia la divisione Motivation e la presenta alle aziende con i 6 draghi degli stili relazionali
A

Maria Luisa Ciccone

È stato un evento che “ha testato” l’intelligenza emotiva di una trentina di manager aziendali quello con cui FullEvent, agenzia di eventi milanese, ha lanciato la nuova divisione che offre ai clienti progetti e servizi motivazionali. La presentazione del nuovo ramo di attività ha preso infatti la forma di un “business game”, intitolato Che drago sei?, organizzato da FullEvent in collaborazione con EnergetiCoaching.

Obiettivo del gioco era fornire i partecipanti gli strumenti per conoscere i diversi stili relazionali, individuando il proprio e mettendolo in relazione a quello di altri nella costruzione di un progetto comune. La metafora utilizzata è stata quella del drago, dove ogni tipologia di drago (di vapore, di metallo, di ghiaccio, di velluto, e poi il drago-ombra e il drago-vip) rappresenta uno stile professionale differente: conoscerli tutti e 6 significa riconoscere che esistono altri modi rispetto al proprio di entrare in una relazione professionale, a livello sia individuale che di team.

Il business game si è svolto all’Hotel Straff di Milano, dove i partecipanti hanno svolto l’attività con la supervisione dei trainer di EnergetiCoaching Patrizia Marforio e Stefano Sedda, che li hanno guidati nell’individuazione del drago interiore di ognuno e nella collaborazione a squadre per la costruzione del progetto comune, fino alla premiazione del migliore “lavoro di team”.

“Abbiamo voluto offrire un nuovo servizio motivazionale alle aziende clienti perché occorre spostare sempre di più il focus sulle risorse umane per creare contesti aziendali positivi e quindi più produttivi”, spiega Maria Luisa Ciccone, co-fondatrice di FullEvent nonché motivation coach lei stessa. “È quindi importante sviluppare in azienda progetti volti ad accrescere l’intelligenza emotiva delle persone per ridurre situazioni di conflitto, creando obiettivi condivisi e lavorando sulla leadership”.

Commenta su Facebook